SCUOLA Toscana: Si scaldano i motori della partecipazione dei genitori

   

SCUOLA
TOSCANA: SI SCALDANO I MOTORI

DELLA
PARTECIPAZIONE DEI GENITORI

 

 

 

Informazione
e formazione sono le parole d’ordine per il rilancio della partecipazione dei
genitori nelle scuole
.
Così hanno stabilito i 140 genitori ‘esperti’ che hanno partecipato al seminario
Genitori a scuola di partecipazione: il
modello toscano
” che si è tenuto sabato 7 marzo a Firenze per
iniziativa dell’Ufficio Scolastico Regionale e del Forum Regionale dei Genitori
(Fo.R.A.G.S.) della Toscana.

 

I genitori
si sono mostrati soprattutto interessati ad avere strumenti per muoversi in modo
competente all’interno del complicato universo scuola
: il
proprio ruolo all’interno della scuola, diritti e doveri e un po’ di normativa
sono state le richieste più gettonate. Una formazione mirata che potrà essere
svolta dai Forum provinciali dei genitori, di prossimo rinnovo da parte delle
Associazioni riconosciute dal Ministero dell’Istruzione (A.Ge., A.Ge.S.C.,
C.G.D. e Mo.I.Ge.).

 

Dalla
ricca messe di metodi, strategie e suggerimenti emersi nei gruppi di lavoro sarà
tratta una sorta di vademecum che sarà diffuso ai genitori impegnati nei
consigli di classe e di istituto delle scuole toscane
. Il
documento conterrà tutti i suggerimenti che nascono dalla concreta esperienza
dei genitori, come ad esempio quello di installare nelle scuole una bacheca per
le comunicazioni dei genitori, creare una mailing list interna oppure tenersi in
contatto fra membri del Consiglio di istituto via SMS o
e-mail.

 

L’aspetto
più corposo riguarda però il modo stesso di rapportarsi con la scuola e con gli
altri genitori, a partire dalle strategie di comunicazione e di
coinvolgimento
, che
vanno dalla classica pizza di fine anno ad aspetti un po’ nuovi come l’esigenza
di documentare il lavoro fatto per lasciarne memoria, anche qui spaziando dal
classico verbale fotocopiato e diffuso a mano, per giungere a foto, filmati e
documenti caricati in pagine apposite del sito web della
scuola.

 

Dopo
la lettura del messaggio che il Ministro Mariastella Gelmini ha voluto rivolgere
ai partecipanti, il Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana
Cesare Angotti ha introdotto così i
lavori: “Vi saluto veramente con affetto, perché appartenete alla parte più
bella del mio lavoro. Siamo infatti tutti qui per il miglior apprendimento dei
nostri giovani”.

 

Elio
Satti
,
dirigente dell’Ufficio Pubblica Istruzione della Regione Toscana, ha portato il
saluto dell’assessore Gianfranco
Simoncini
, il suo apprezzamento per la presenza dei genitori e delle loro
associazioni sui vari aspetti che riguardano la scuola e infine il suo invito:
“Stateci vicini”.  “Il tavolo per
l’applicazione del Titolo V della Costituzione porta una nuova idea di scuola
–ha dichiarato Satti- Si tratta di un momento delicato ed è importante che ci
siano i genitori. La sfida si vince se la vinciamo
insieme”.

 

“Grazie
ai genitori che hanno animato i dieci incontri preparatori a livello provinciale
e grazie ai partecipanti al seminario di oggi –ha concluso Rita Manzani Di Goro, coordinatrice del
Forum Regionale delle Associazioni dei Genitori- abbiamo gettato le basi di una
rete che aiuterà a recuperare il ritardo di trent’anni di scarsa partecipazione
dei genitori a scuola”.

Addetto
stampa:

rita.manzani@age..it

328
8424375

SCUOLA Toscana: Si scaldano i motori della partecipazione dei genitoriultima modifica: 2009-03-11T23:00:19+01:00da techla
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento