PARTECIPARE PER APPARTENERE


Il Comitato
GenitoriperStrada,
prendendo spunto dal verbale del Consiglio di Istituto del 17
novembre 2011, dove si sottolineava la volontà di coinvolgere le
famiglie nelle decisioni inerenti la scuola, ha pensato di
attivare
un processo partecipativo toccando tre temi che la riguardano.
L’edilizia scolastica, in vista del nuovo polo previsto nella
frazione di Strada in Chianti e di conseguenza la
riorganizzazione
della frazione stessa che la progettazione e costruzione del
nuovo
edificio implicherà. I contenuti della scuola, intesi come
rapporti
genitori/scuola, cercando di capire in che modo i cittadini
possano
avere un ruolo propositivo e di sostegno per quanto riguarda la
qualità, minacciata dai tagli ai finanziamenti e di conseguenza
con
risorse sempre minori a disposizione.

La
legge regionale 69/2007 ha per obiettivo il coinvolgimento dei
cittadini nelle decisioni di governo locale e prevede un’azione
di
sostegno e supporto ai processi locali di partecipazione.
Attraverso
questa legge volevamo capire se esiste la possibilità di attuare
un
processo partecipativo promosso dai cittadini e dall’Istituto
scolastico, con il sostegno dell’amministrazione comunale che
più
volte ha ribadito l’essenzialità della partecipazione, per
quanto
riguarda la progettazione del nuovo polo scolastico, inteso non
solo
come edificio in se stesso, ma pensando a cosa deve
rappresentare
come spazio di aggregazione e dal punto di vista sociale.

Nella
nostra frazione, Simone Secchi consigliere comunale, sta
organizzando, con il sostegno di tutti i soggetti attivi su
Strada,
quindi anche il comitato genitoriperstrada, un’ iniziativa che
ha
come obiettivo il coinvolgimento di tutta la cittadinanza sul
tema
“Strada ieri oggi domani: il paese che vorrei”. Il progetto
prevede un’introduzione storica della nostra frazione e
un’analisi
delle proposte, delle necessità e degli obiettivi di sviluppo
del
paese. Il coinvolgimento dei genitori ci sembra fondamentale
avendo
questi un’esperienza diretta non solo dal punto di vista di
cittadini
adulti, ma anche come portatori di interesse e esigenze di
bambini e
adolescenti fruitori della frazione.


Una scuola di qualità” è
il titolo che abbiamo voluto dare a uno degli argomenti sui
quali
vogliamo riflettere. I punti principali sono:

  • il ruolo che deve ricoprire l’insegnante
    (didattico, pedagogico, psicologico, sociologico etc);

  • il rapporto
    dei genitori con la scuola,
    se ci deve essere ed in che
    forme (vedi ad esempio l’esperimento svolto nelle prime
    classi della scuola primaria di Strada), se l’attuale
    organizzazione prevista dai decreti delegati risulta
    soddisfacente, cosa comprende l’informazione
    scuola-famiglia;

  • l’organizzazione della
    giornata scolastica,
    vale a dire in quale modo il genitore pensa
    debba essere scandita la giornata in tutti i suoi momenti;

  • la ripartizione del tempo tra didattica e
    progetti, quanto l’una sta all’altra, la loro durata
    nell’arco del quinquennio e il rapporto con il territorio,
    le fonti dei finanziamenti( se debbano essere solo pubbliche
    o se il privato possa entrare);

  • la flessibilità oraria: cosa prevede la legge, se
    si riconosce in essa un valore, come organizzare la scuola
    introducendo questa nuova caratteristica.


Questi tre temi, che secondo
noi rappresentano l’attualità della scuola nella nostra
frazione,
vorrebbero essere affrontati in un’assemblea aperta a tutti i
cittadini sensibili a questi argomenti, dividendoci in gruppi di
lavoro ma prevedendo momenti di confronto per poter aggiornare
tutte
le persone coinvolte in questo processo e non solo.

Prevediamo
l’utilizzo di tutti
i mezzi di comunicazione che abbiamo a disposizione per
coinvolgere e
informare la cittadinanza perchè riteniamo fondamentale
permettere
l’espressione di tutti i punti di vista attraverso un confronto
razionale, con l’obiettivo di cercare e proporre soluzioni e
progetti
quanto più possibile condivisi.

Auspichiamo
il sostegno e la partecipazione da parte dell’amministrazione
comunale e dell’Istituto comprensivo per poter portare avanti
questo
progetto in modo unitario, attraverso il confronto tra cittadini
e
tra cittadini e istituzioni, tenendo sempre in considerazione
che
questi tre temi che vogliamo affrontare prevedono ambiti di
competenza esclusiva da parte delle istituzioni, ma che ci
possono
essere ampi spazi di dialogo e collaborazione per far fronte a
problematiche ma anche a proposte e progetti che vogliamo far
emergere attraverso questo processo.

Pertanto
vi invitiamo a partecipare all’assemblea pubblica che il
comitato
GenitoriperStrada ha organizzato per il 12 maggio 2011 alle ore
21,00
nella saletta al 1° piano del circolo Arci di Strada in Chianti.

PARTECIPARE PER APPARTENEREultima modifica: 2011-05-10T13:06:11+02:00da techla
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento